Dopo Zanetti-Conegliano: la parola ai protagonisti

Intervista
news-single
30/01/2019

Spazio ai protagonisti sul campo nel post partita di Zanetti-Conegliano.

Ai microfoni di Radio 2.0, Media Partner della Zanetti Bergamo, Imma Sirressi ha analizzato il match: “Si conosceva il valore di Conegliano. A noi manca invece quello step per vincere: in questa gara non era facile, però qualche palla difesa in più, qualche azione fatta con un po’ più di cuore ci è mancata, perché sì, giochiamo bene, facciamo bene, ma ci manca la vittoria”.

Il libero rossoblù ha anche guardato al futuro: “Ho fiducia, giocando ancora meglio e mettendoci ancora più grinta, possiamo vincere le partite che servono, quelle importanti che stanno per arrivare.

Ora abbiamo un nuovo stop e dobbiamo allenarci e lavorare bene soprattutto sul muro e difesa, sulla battuta. Dobbiamo farci trovare pronte. Ci vuole pazienza, l’abbiamo avuta finora e i progressi si sono visti, ma dobbiamo continuare su questa strada”.

L’analisi del coach Matteo Bertini inizia dallo spessore dell’avversario di turno: “Quando si perde non si è mai felici. Però dobbiamo essere obiettivi: abbiamo giocato contro una grande squadra, in forma, pronta per le finali di Coppa Italia. Quando sono stati in difficoltà hanno dovuto ricorrere a giocatrici che inizialmente erano in panchina, ma che poi hanno fatto la differenza entrando in campo, come Fabris che nel primo set è stata determinante.

Come avevamo preparato la gara? Queste partite vanno approcciate cercando di rischiare, infatti nel secondo set mi sono arrabbiato molto non per il risultato, ma perché non rischiavamo. Nel terzo set ci siamo presi più rischi e questo un po’ ha pagato. Siamo stati un po’ ingenui a non chiudere quando ne abbiamo avuto la possibilità, siamo stati imprecisi e dovremo lavorare ancora su questo. Però dobbiamo dare merito a un avversario che è una delle squadre più forti in questo momento al mondo”.

Che cosa ha funzionato? “Mi sento di evidenziare la capacità di stare in partita contro una grandissima squadra: nel momento in cui loro hanno abbassato la guardia, noi siamo stati bravi a riprenderle, a rimetterci in carreggiata e addirittura ad avere la possibilità di portare a casa il set.

Conegliano ha tantissime soluzioni ed è difficile fare delle scelte, perché hanno un palleggiatore incredibile, forse il più forte al mondo in questo momento, e una batteria di attaccanti invidiabili. Non voglio rimproverare niente alle mie tranne l’atteggiamento nel secondo set, che non è quello giusto contro una squadra così. Bisogna rischiare il tutto per tutto, meglio sbagliare piuttosto che farle giocare facilmente.

Gli errori al servizio sono stati tanti, soprattutto nel terzo set, per questo motivo: abbiamo iniziato a forzare la battuta perché se gli permetti una ricezione facile diventa difficile giocare contro di loro. Abbiamo detto di rischiare il tutto per tutto: lo abbiamo fatto con Loda che ha un servizio strepitoso, forse uno dei migliori in A1, ed è giusto sfruttarla anche in difesa.

Abbiamo fatto degli errori proprio perché abbiamo scelto di battere forte. Contro Conegliano diventa difficile murare se possono giocare sempre con la palla sopra la testa del palleggiatore”.

Quali sono i margini di miglioramento? “Se pensiamo al nostro inizio di campionato, possiamo vedere che siamo sempre in crescita a livello di gioco. A livello di atteggiamento possiamo fare tanto di più, perché adesso è quello che ci serve: arrivano gli scontri diretti per accedere ai Play Off e ora non ci sono più scuse. Bisogna vincere perché queste sono le nostre partite.

A fine match Sara Loda, ai microfoni di LVFTV: “Abbiamo avuto troppi momenti negativi che ci hanno bloccato sul punteggio e hanno permesso a Conegliano di andare via. Riprendevamo subito a giocare e andavamo, ma loro ormai si erano spinte troppo avanti ed era difficile riprenderle, perché Conegliano è una grande squadra. Il mio contributo? Siamo una squadra ed è così che deve essere, chi è in panchina deve essere pronto a entrare e fare la sua parte. Sono contenta se ho dato un contributo, ma avrei preferito vincere. Ora continuiamo a guardare partita dopo partita e a fare il meglio, indipendentemente dagli avversari che incontreremo. Lavoriamo di settimana in settimana per trovare la vittoria”.

 

SAMSUNG VOLLEY CUP A1
IL PROGRAMMA DELLA 18^ GIORNATA
martedì 29 gennaio, ore 20.30 (diretta LVF TV)

Zanetti Bergamo - Imoco Volley Conegliano 0-3 (23-25 17-25 25-27)
mercoledì 30 gennaio, ore 20.30 (diretta LVF TV)
Club Italia Crai - Igor Gorgonzola Novara  
Lardini Filottrano - èpiù Pomì Casalmaggiore  
Bosca S.Bernardo Cuneo - Banca Valsabbina Millenium Brescia  
Unet E-Work Busto Arsizio - Reale Mutua Fenera Chieri  
giovedì 31 gennaio, ore 20.30 (diretta Rai Sport + HD)
Saugella Team Monza - Il Bisonte Firenze  
Riposa: Savino Del Bene Scandicci

LA CLASSIFICA
Imoco Volley Conegliano 40; Savino Del Bene Scandicci 39; Igor Gorgonzola Novara 37; Saugella Team Monza 30; Unet E-Work Busto Arsizio* 29; èpiù Pomì Casalmaggiore 26; Il Bisonte Firenze 25; Banca Valsabbina Millenium Brescia 23; Bosca San Bernardo Cuneo* 21; Zanetti Bergamo** 21; Lardini Filottrano* 11; Reale Mutua Fenera Chieri 5; Club Italia Crai 2.
* una partita in meno
** una partita in più

SHARE

 


In questo articolo si parla di...

Sponsor / Partner

ZANETTI Main Sponsor
ADIDAS Sponsor Tecnico
FOPPAPEDRETTI Gold Sponsor
LEGAMI Gold Sponsor
WUBER F.LLI BERETTA Gold Sponsor
bpm Silver Sponsor
Federal Vigilanza Silver Sponsor
GECH GECH Silver Sponsor
HABILITA Silver Sponsor
IMETEC Silver Sponsor
Immobiliare 2g Silver Sponsor
INDUSTRIA CHIMICA PANZERI SRL Silver Sponsor
MCS EDILIZIA Silver Sponsor
SEAS Silver Sponsor
OSTILIO MOBILI SPA Silver Sponsor
SUARDI STRADE Silver Sponsor
VIVA LA MAMMA F.LLI BERETTA Silver Sponsor
AUTOTORINO SPA Fornitore e auto ufficiale
Vedi l'elenco completo Diventa sponsor

Iscriviti alla Newsletter del Volley Bergamo

Installa l'app del Volley Bergamo: basta un click!
Tocca l'icona e poi Aggiungi a Home.