Sport, arte, musica. E Passione. Uniscono il progetto solidale 2017 del Volley Bergamo.
Uniscono il pianeta Foppapedretti all’Associazione “La Passione di Yara”, la onlus a cui la Società rossoblù si lega per darle voce e promuovere la cultura dello sport e dell’arte tra i giovani.

Tanti i richiami alla passione e all’arte di questa nuova edizione del Calendario Solidale del Volley Bergamo. Ambientato in un circo, dove atlete e tecnici hanno potuto sperimentare una particolare forma d’arte, quella circense, assistiti dagli artisti di “Spazio Circo Bergamo”, capaci di far esprimere abilità inaspettate a Leo Lo Bianco, Paola Paggi e a tutte le altre che si sono così scoperte equilibristi, acrobati e giocolieri.

La colonna sonora del video che “racconta” il Calendario 2017 è stata composta da Jacopo Lapi, artista bergamasco di soli 13 anni che coltiva la sua passione per la musica e ha composto la melodia “The Circus” ispirata alle immagini che scandiranno un anno  di emozioni rossoblù.

“Il nostro è un percorso iniziato nel 2004 – spiega la Vice Presidente del Volley Bergamo, Enrica Foppa Pedretti – con il primo calendario della nostra squadra, a scopo solidale, devolvendo i ricavi ad associazioni territoriali di beneficenza. Da allora abbiamo sviluppato un progetto  volto a promuovere e sostenere le realtà e le associazioni territoriali che costruiscono valore per la nostra società e che aiutano a sostenere tale crescita all’interno delle famiglie. Quest’anno la nostra scelta è caduta su “La Passione di Yara”, che condivide con la nostra Società il desiderio di promuovere tra i giovani la cultura dello Sport, linfa vitale per la loro crescita”.

Un evento ispirato all’arte non poteva trovare ospitalità più ispirata della splendida cornice della Sala Funi nella sede di UBI. Pronta ad aprire le porte e ad abbracciare il progetto solidale di Volley Bergamo e “La Passione di Yara”: “Siamo davvero orgogliosi della collaborazione che la nostra Banca ha stretto con Volley Bergamo, una partnership che ci permette di sostenere una fra le squadre del nostro territorio più capaci e combattive, una realtà sportiva che ha scritto una pagina importante nella storia della pallavolo bergamasca, e non solo – dichiara Giorgio Frigeri, Presidente di Banca Popolare di Bergamo  – Il forte attaccamento del nostro Istituto al territorio viene ribadito ogni qualvolta si presenta l’occasione e l’opportunità di fare banca per bene, in particolare quando troviamo sinergie di intenti  come si è verificato con Volley Bergamo, con cui condividiamo l’interesse per il sociale, per l’ambito etico e per i tanti programmi didattici ed educativi dedicati ai giovani. Non possiamo quindi che approvare questo nobile ed importante progetto che oggi viene presentato e che, dal 2004, continua ad essere per Volley e per i suoi tifosi un appuntamento significativo di solidarietà, fondamentale per la sopravvivenza di quelle numerose associazioni che vivono di volontariato”.

“LA PASSIONE DI YARA ONLUS” è stata costituita nel maggio 2015 per perseguire esclusivamente finalità di solidarietà sociale, non ha fini di lucro ed ha per oggetto l’attività nei settori della beneficienza, formazione, promozione della cultura e dell’arte e sport dilettantistico. È nata su iniziativa dei coniugi Gambirasio per consentire al sorriso di Yara di vivere per sempre sul volto dei molti adolescenti aiutati dall’associazione. Il nostro obiettivo è quindi quello di sostenere le passioni sportive, artistiche e culturali dei giovani di Bergamo e di tutta Italia che, per vari motivi, tra i quali sicuramente le difficoltà economiche, non riescono a inseguire i propri sogni al meglio.

“L’associazione – spiegano Fulvio Gambirasio e il presidente Ivo Mazzoleni – è nata per continuare la grande passione di Yara per lo sport e, in generale, alle passioni che ognuno coltiva dentro di sé. Cerchiamo quindi di regalare un piccolo sogno a ragazzi con famiglie in difficoltà, attraverso un finanziamento che consentirà loro di portare avanti con serenità le attività che più amano”

“La passione è tutto per la vita – sottolinea ancora Fulvio Gambirasio – e quando un genitore vede il proprio figlio felice anche lui scoppia di gioia. Io avrò raggiunto il mio sogno quando, digitando su internet il nome di Yara, appariranno i progetti dell’associazione e i sorrisi delle persone che riusciamo ad aiutare. Questo non vuol dire dimenticare quello che è successo, ma lanciare un messaggio di speranza a tutti, anche a chi ha subito un dramma come noi”.

“Anche quest’anno abbiamo messo la Passione al primo posto – conclude il Direttore Generale del Volley Bergamo, Giovanni Panzetti – L’abbiamo messa al centro di un progetto che coinvolge noi tutti, atlete, tecnici e dirigenti, per dare la possibilità ai giovani di crescere con lo sport, sfruttare i suoi insegnamenti e trarne la forza per spiccare il volo”.

il video del Calendario 2017: “Arriva il Circo”