Servirà un’impresa. Una di quelle del PalaNorda. Servirà la vera Foppapedretti. Perché il passaggio del turno alla Final Four di Coppa Italia è legato a un filo. Dopo la vittoria in tre set di Scandicci, in Toscana, a Bergamo, domenica, le rossoblù dovranno lottare per restituire lo stesso risultato. Per trascinare la sfida al set di spareggio. Per rialzarsi e difendere il trofeo di cui sono detentrici. Per regalare al pubblico bergamasco una giornata speciale.

La Savino Del Bene ha fatto valere il fattore campo e ha trovato in Havlickova la protagonista di un attacco che ha portato alla vittoria nella gara di andata dei Quarti di Finale. La Foppapedretti dovrà reagire, alzare la testa e fare altrettanto: dovrà ritrovarsi e ritrovare la vittoria per continuare il cammino.

LA GARA. Si comincia con Partenio, Popovic, Guiggi, Lo Bianco, Sylla, Skowronska e il libero Suelen, dall’altra parte della rete Havlickova, Adenizia, Cruz, Arrighetti, Meijners, Rondon e il libero Merlo.
La Foppapedretti inizia sbattendo contro il muro di Scandicci, cerca di tenersi agganciata con il lavoro di Popovic e Guiggi, sotto 7-14 rinforza la ricezione inserendo Gennari, ma Havlickova continua a passare. L’attacco di Sylla e il muro di Guiggi valgono il 12-18, ma la reazione non è sufficiente per riprendersi il set: un diagonale di Meijners timbra il 25-16 per le padrone di casa.

Si riparte con Gennari per Partenio e con Skowronska e Popovic a mettere a terra i primi attacchi, ma Scandicci agguanta le rossoblù sul 4 pari. Il punto a punto vede Skowronska e Havlickova protagoniste, ma quando allo show si unisce anche Meijners, le toscane operano il sorpasso. Il duello continua sul filo dell’equilibrio fino al break di Havlickova per il 14-12. Sembra l’allungo decisivo che porta al 18-13, quando va in battuta Skowronska e risale fino al 18-16. Le risponde Arrighetti, ma poi è Guiggi a diventare protagonista: 20-18. Tocca ad Adenizia fermare la rimonta delle bergamasche, Popovic le risponde con un attacco e un muro ed è -1 dalle toscane. Non basta: Cruz e Havlickova attaccano e Arrighetti chiude: 25-22 e due set a zero.

La Foppapedretti prova a tenersi agganciata al match, sfrutta le centrali, Gennari e Skowronska tengono in attacco, ma Scandicci non si ferma, passa sul 14-9 e allora dentro Partenio. La Foppapedretti con pazienza avanza, arriva 17-15 con il turno di battuta di Lo Bianco. Il -1 arriva sul 18-17 con Partenio in battuta e Gennari a impattare. Meijners interrompe la cavalcata rossoblù, ma Lo Bianco innesca Popovic e inizia un botta e risposta che lascia con il fiato sospeso: Scandicci a cercare il colpo che chiuda il match, la Foppapedretti a lottare per tenere accesa la speranza. Cardullo rinforza la seconda linea, le rossoblù, con l’acqua alla gola, tirano fuori tutto quello che hanno, Guiggi firma il sorpasso in battuta con il 23-22. Un errore in attacco vale il 24-23 per Scandicci, si pareggia con un errore in battuta, ma Arrighetti conquista una nuova palla match che Meijners mette a segno e mette la parola fine sulla prima battaglia.

Domenica al PalaNorda, nel match di ritorno, la Foppapedretti sarà chiamata a un’impresa per ribaltare le sorti della qualificazione alla Final Four.

HANNO DETTO. Laura Partenio: “E’ stata una partita completamente diversa da quella giocata qui a inizio campionato. Una gara secca, in cui non ci è venuto quello che dovevamo fare. Bene invece Scandicci. Le aspettiamo domenica per rifarci.
Dobbiamo battere più forte: se quella prima di noi ha sbagliato, dobbiamo provare a fare meglio. Con una ricezione migliore, qualche difesa in più ce la giochiamo domenica”.

Valentina Arrighetti: “E’ un peccato che una partita così bella conti così poco. Questo 3-0 conta poco, dobbiamo vincere domenica per fare una cosa importante. Lo possiamo fare, dobbiamo ripeterci, La gara di oggi ci dà fiducia e possiamo iniziare a credere di più in noi.
Cosa ci aspettiamo? Domenica sarà una guerra, giocheremo oltre che contro una grandissima squadra, contro una grandissima storia. Quindi dobbiamo fare le cose che abbiamo fatto stasera”.

Savino Del Bene Scandicci-Foppapedretti Bergamo 3-0 (25-16, 25-22, 26-24)
Savino Del Bene Scandicci: Crisanti n.e., Zago n.e., Havlickova 19, Adenizia 9, Loda n.e., Merlo (L), Cruz 6, Giampietri n.e., Scacchetti n.e., Arrighetti 11, Meijners 13, Rondon. All. Chiappafreddo
Foppapedretti Bergamo: Mori, Suelen (L), Partenio 2, Popovic 9, Gennari 9, Cardullo, Guiggi 10, Venturini n.e., Paggi n.e., Lo Bianco, Sylla 3, Skowronska 10. All. Lavarini
Arbitri: Saltalippi-Oranelli | Addetto VideoCheck: Pulcini

Note
Battute Vincenti: Scandicci 5, Bergamo 0
Battute Sbagliate: Scandicci 8, Bergamo 9
Muri: Scandicci 6, Bergamo 8
Errori: Scandicci 19, Bergamo 18
Durata Set: 23’, 27’, 28’

PREVENDITA FOPPAPEDRETTI-SCANDICCI. La prevendita dei biglietti Interi, Ridotti, di Tribuna Numerata e Centrale sarà on line su MIDA Ticket fino a 5 ore prima dell’inizio del match di ritorno, domenica al PalaNorda.
L’acquisto on line garantisce l’accesso diretto alle tribune, saltando la coda in biglietteria…

LA FORMULA. Ai quarti di finale partecipano le squadre classificate dalla 1^ alla 8^ posizione del girone di andata della Regular Season. Gli abbinamenti sono effettuati in base alla classifica del girone di andata. Si disputano gare di andata e ritorno, con eventuale set di spareggio sul campo della migliore classificata in caso di identico quoziente set. La gara di andata si gioca in casa della squadra peggio classificata. Le quattro vincenti si qualificano alla Final Four. L’abbinamento delle gare di semifinale sarà effettuato secondo il tabellone dei quarti di finale (vincente 1^-8^ vs vincente 4^-5^, vincente 2^-7^ vs vincente 3^-6^). La Final Four si disputerà il 4-5 marzo in sede da definire.

IL TABELLONE
(1) Pomì Casalmaggiore – (8) Liu Jo Nordmeccanica Modena
(4) Foppapedretti Bergamo – (5) Savino Del Bene Scandicci
(2) Imoco Volley Conegliano – (7) Sudtirol Bolzano
(3) Igor Gorgonzola Novara – (6) Unet Yamamay Busto Arsizio