Il primo atto è uno spettacolo: i Play Off della Foppapedretti iniziano con un pieno di emozioni e un’infinita battaglia. Ci sono volute due ore e quindici minuti di gioco per espugnare il PalaPanini di Modena e strappare la vittoria alla Liu Jo Normeccanica. E ora per le rossoblù una doppia opportunità di strappare anche il passaggio del turno da giocare nel tempio del PalaNorda.

LA GARA. Sestetto annunciato per la Foppapedretti che scende in campo con Partenio, Popovic, Gennari, Guiggi, Lo Bianco, Sylla e il libero Cardullo. Le padrone di casa rispondono con Brakocevic, Belien, Heyrman, Bosetti, Ferretti, Ozsoy e il libero Leonardi.
La Foppapedretti si trova avanti 12-9, Modena ferma il gioco e rientra in campo accorciando, mandando al servizio Brakocevic e trovando il sorpasso. Con la schiacciatrice serba in battuta, le modenesi spingono sull’acceleratore e arrivano fino al 16-12, quando Suelen entra per puntellare la ricezione e Lo Bianco mette a terra la palla che spezza l’egemonia. E’ un muro di Popovic a firmare la parità del 18-18 e un ace di Gennari confermata dl videocheck vale il sorpasso. Il muro di Sylla per il 22-20 e il suo seguente attacco sembrano mettere un’ipoteca sulla conquista del set, ma Brakocevic e Bosetti non si fermano. Ci pensa allora Partenio (100% in attacco) a fermare la risalita, la Liu Jo annulla due palle set, ma la Foppapedretti riesce comunque a chiudere in vantaggio.
Muro di Heyrman per il 12-11 è la scossa che porta le padrone di casa fino al 19-15 spinte da Ozsoy. Guiggi spezza l’egemonia, la Foppapedretti dimezza lo svantaggio, Brakocevic e Bosetti riprendono le redini dell’attacco e vanno 25-21.
L’equilibrio del terzo parziale si spezza sul 11-11, quando la Foppapedretti riesce a strappare un break. Bosetti spinge di nuovo verso la parità del 15 pari, Paggi dà il cambio a Popovic e si procede a rincorrersi punto a punto fino al turno di battuta di Brakocevic che vale il break del 23-21. Gennari annulla due palla set e un ace di Partenio riporta avanti le rossoblù, fermate di nuovo da Brakocevic. Partenio riporta avanti la Foppapedretti ma due errori spostano di nuovo l’equilibrio. Ancora Partenio e Guiggi rispondono a Brakocevic e il muro di Guiggi mete la parola fine all’infinita battaglia dei vantaggi durata 40 minuti: 30-28 e Foppapedretti avanti due a uno.
Alla ripresa Modena si porta subito 11-6, la pressione delle padrone di casa non diminuisce e si va 14-7. SUl 16-9 Mori dà il cambio a Lo Bianco e Venturini a Gennari. Suelen prende il posto di Sylla in seconda linea, ma Modena non allenta la presa: finisce 25-15. E si va al tie break, battaglia nella battaglia. E’ subito 3-0 Foppapedretti con Partenio e Sylla: le rossoblù difendono e lottano con coraggio e al cambio di campo è 8-5. Ma la Liu Jo non molla, si avvicina. Sylla riprende l distanze e si va 12-9, Bosetti prova a ricucire ma la Foppapedretti vuole la vittoria e la strappa alle padrone di casa con il 15-10 che chiude il primo atto. A Bergamo, tra dieci, giorni, si riprende la battaglia.

Liu Jo Nordmeccanica Modena-Foppapedretti Bergamo 2-3 (23-25, 25-21, 28-30, 25-15, 10-15)
Foppapedretti Bergamo: Mori , Suelen, Partenio 15, Popovic 7, Gennari 14, Cardullo (L), Guiggi 14, Venturini 1, Paggi 1, Lo Bianco 4, Sylla 24. All. Lavarini
Liu Jo Nordmeccanica Modena: Caracuta n.e., Brakocevic 27, Belien 11, Valeriano , Heyrman 15, Leonardi (L), Marcon , Bosetti 16, Ferretti 0, Ozsoy 16, Bianchini n.e., Garzaro . All. Gaspari
Arbitri: Umberto Zanussi e Daniele Zucca

Note
Battute Vincenti: Modena 5, Bergamo 2
Battute Sbagliate: Modena 14, Bergamo 10
Muri: Modena 16, Bergamo 10
Errori: Modena 26, Bergamo 24
Durata Set: 30’, 25’, 40’, 22’, 18’