Finisce in tre set il match che la Foppapedretti gioca sul filo dell’equilibrio in casa de Il Bisonte Firenze. A dispetto del risultato, la gara è sempre stata aperta, decisa dagli episodi nei finali dei set e al termine di continui capovolgimenti di fronte e di vantaggi che hanno visto Firenze strappare la vittoria e i tre punti alla Foppapedretti.

LA GARA. Non ci sono sorprese nel sestetto della Foppapedretti che schiera Strunjak, Malagurski, Popovic, Malinov, Sylla, Acosta e il libero Cardullo per rispondere a Sorokaite, Santana, Ogbogu, Milos, Tirozzi, Dijkema e al libero Parrocchiale.

Acosta e Malagurski da un lato, Santana dall’altro accendono il primo set. Che procede in equilibrio fino al primo set point conquistato da Acosta e annullato da Sorokaite. Un ace di Santana ribalta la situazione e dà inizio a una girandola di vantaggi che porta Il Bisonte a chiudere con un muro di Ogbogu per il 29-27.

Firenze sfrutta l’entusiasmo del vantaggio, la Foppapedretti fatica a riprendersi e si ritrova sotto, 6-1 per le padrone di casa in avvio di secondo parziale. La risalita è lenta, Paggi dà il cambio a Strunjak, Tirozzi e Santana continuano a colpire, Malagurski e Sylla tengono accesa la Foppapedretti che arriva fino a-1. E’ Sorokaite a colpire per il 12-10, ma la parità arriva comunque al 12-12. Tre errori rossoblù riaprono subito la strada a Firenze che vola 17-13, Acosta prova a ricucire lo strappo e aggancia con un ace per il 18-18. E’ di nuovo equilibrio, come nel primo set, con le due squadre a rincorrersi e con la stessa girandola di palle set che termina come nel primo parziale a vantaggio delle toscane: 30-28.

Santana trascina Firenze al 8-4, con Popovic si va a -1, il Bisonte gestisce il vantaggio fino alla parità di Malagurski al 15-15. Al 16-15 per le padrone di casa, Battista prende il posto proprio di Malagurski, ma le toscane fanno un nuovo strappo: 19-16. Battista e un errore di Sorokaite ridanno il -1, la parità ritorna con Sylla, 22-22. Torna Malagurski, Firenze si prende il primo match ball che proprio l’opposto serbo annulla. Sorokaite se ne prende un secondo e non si lascia sfuggire la seconda occasione chiudendo 26-24.

HANNO DETTO. Ofelia Malinov: “Era una partita importante per noi e penso che dovremo mangiarci le mani. Avevamo delle occasioni da sfruttare e non l‘abbiamo fatto e abbiamo sprecato un sacco. Loro difendevano e rigiocavano perché era importante anche per loro e ci sta che il loro atteggiamento fosse questo. Noi abbiamo sbagliato cose facili che hanno fatto la differenza.
Nelle prossime quattro partite dobbiamo prendere il massimo dei punti e poi vedremo quello che succederà.
Vogliamo pensare al presente e vogliamo riscattare un girone di andata che non è andato come volevamo: non è una scusante, abbiamo passato dei momenti duri ma ora non bisogna sprecare le occasioni”.

Valentina Tirozzi: “Contro una Foppa molto in forma era difficile, Ma ogni giornata che passa le occasioni sono sempre meno e vanno sfruttate. Noi siamo state brave.
Spero che riusciremo a fare un percorso in crescendo senza gli alti e bassi che ci hanno caratterizzato finora. Però questa sera ci godiamo una bella vittoria”.

Il Bisonte Firenze-Foppapedretti Bergamo 3-0 (29-27, 30-28, 26-24)
ll Bisonte Firenze: Sorokaite 16, Alberti , Bonciani , Santana 22, Di Iulio n.e., Parrocchiale (L), Ogbogu 6, Pietrelli , Milos Prokopic 10, Tirozzi 16, Dijkema 2. All. Caprara
Foppapedretti Bergamo: Strunjak 5, Imperiali n.e., Malagurski 16, Battista 1, Popovic 8, Ruffa (L) n.e., Cardullo (L), Marcon , Paggi 1, Boldini , Malinov 1, Sylla 10, Acosta 15. All. Micoli
Arbitri: Frederick Moratti di Frosinone e Stefano Cesare di Roma
Video Check: Francesco Guacci

Note
Durata Set: 35’, 37’, 31’
Battute Vincenti: Firenze 4, Bergamo 2
Battute Sbagliate: Firenze 8, Bergamo 4
Muri: Firenze 5, Bergamo 7
Errori: Firenze 22, Bergamo 14